Celebriamo la Solidarietà Istituto Comprensivo Don Milani1+Maiorano (Link)

Celebriamo la Solidarietà Istituto Comprensivo Don Milani1+Maiorano

0
248

https://youtu.be/VPebucTfRBA

Giornata della Solidarietà 21 dic 2020 Istituto Comprensivo Don Milani1+Maiorano

Il lungo filo d’amore della Solidarietà che lega dal 2013 l’Istituto Comprensivo Don Milani1+Maiorano di Manfredonia e il Villaggio di Kotopunga nel Benin, Africa, continua a tessere amore. Il 21 dicembre, per celebrare la settimana della Solidarietà, l’Istituto Comprensivo Don Milani1+Maiorano, come ormai dal 2013, continua il suo atto di Solidarietà, attraverso l’Onlus “Monica un Sorriso per l’Africa”, regalando ai bambini del Villaggio di Kotopunga un sorriso, ma soprattutto materiali didattici, contrastando di fatto l’analfabetismo e l’abbandono scolastico.

Quest’anno l’appuntamento è diventato Social, con ben due eventi dedicati, il 15 e il 21 dicembre 2020 dove l’intera comunità scolastica è stata al servizio della solidarietà.

Il primo appuntamento ha visto impegnata la comunità della Scuola dell’Infanzia, il secondo quello della Scuola Primaria, tutti uniti per vivere l’emozione di praticarla, la Solidarietà.

La Solidarietà…un concetto che diventa concreto solo quando dalle parole si passa ai fatti.

Proprio come il ritornello di una semplice, ma profonda canzoncina che in questi giorni ha allietato le giornate dei bambini dell’Istituto:”…la solidarietà è una cosa che non si dice, ma si fa”.

Da anni l’Istituto Scolastico si mobilita per aiutare i bambini di Kotopunga, affinchè anche loro possano meglio esercitare il diritto allo studio.

L’evento si è svolto in remoto, dalla Presidenza al Villaggio di Kotopunga.

Sono intervenuti il dirigente scolastico Domenico Zerella, la presidente dell’Onlus Rosetta Russo, Suor Miriam, la dirigente scolastica Paola Maria Iaia, la dirigente scolastica Tonia Maiello. L’organizzatrice dell’evento l’Insegnante Rosa Granatiero, la regia affidata all’insegnante Matteo Del Nobile, ha moderato l’insegnante e speaker di ReteSmash Francesca Finizio.