L’infermiere che lotta contro il Covid in rianimazione: “Basta con il menefreghismo!Amatevi e amateci!Siamo esausti!”

0
605

Il dottor Gianluca Castigliego è uno degli infermieri in forze al reparto rianimazione del Riuniti di Foggia. È stato tra i primi essersi vaccinato e continua con forza e determinazione a lottare contro il Covid. Ma stanco e sdegnato da alcune foto di assembramenti vari in città che circolano sui social, si lascia andare ad un duro sfogo, indirizzato a chi continua, nonostante la pericolosità accertata di alcune varianti, a prendere sotto gamba il virus.

“STESSO GIORNO, STESSA ORA, MA NON STESSO MODO DI VIVERE LA VITA E PENSARE AL BENE DEGLI ALTRI…

Domenica pomeriggio, stessa ora nella foto in basso si percepivano 18 gradi e si poteva stare anche senza giacca!

Domenica pomeriggio, stessa ora, nella foto in alto si percepivano 37 gradi e non si poteva neanche togliere la tuta!

Nella foto in basso la voglia di stappare bollicine e fare festa faceva venir voglia di togliersi la maschera e incrociare i calici! SI FA FESTAAA!!!

Nella foto in alto, avevamo una sete e una voglia di bere anche l’acqua del rubinetto, ma non potevamo neanche toccarla la maschera!!! E poi… che cazzo dovevamo festeggiare???

Nella foto in basso il rumore dei sacchetti di patatine per l’apericena facevano più casino delle stesse onde del mare! Cric croc nelle bocche e sorrisi a 32 denti!

Nella foto in alto avevamo chiuso l’ennesimo sacchetto e neanche il Din Don delle campane funebri ci si poteva permettere, ma solo una quasi degna sepoltura con pochi parenti! E col cazzo che vi era voglia di sorridere! I pianti e le urla di dolore facevano più rumore dei sacchetti di patatine!!!

Nella foto in basso la vita è solo un gioco, un aperitivo, un bollicine, un enorme festa, un enorme rischio!!! Lo stesso rischio che ci portiamo a casa e condividiamo con gli abbracci ai nostri nonni, genitori, figli, ecc… gli stessi che ci ritroviamo spesso a chiudere nei sacchetti e a riconsegnarvi, freddi e pronti per la sepoltura!

Vi dico solo che ci siamo rotti il cazzo di entrare nelle tute per poter concedere a egoisti e coglioni come voi di fregarvene del mondo che vi circonda!!!

Nella foto di sopra proviamo e proveremo a salvare vite!

Nella foto di sotto continuerete a aprire sacchetti per festeggiare, mentre noi i sacchetti li chiuderemo per sempre!!

BASTA! AMATEVI E AMATECI! SIAMO ESAUSTI!!!”