21 Marzo Giornata Mondiale della Sindrome di Down: Anffas scrive al ministro “meglio essere dimenticati un giorno e ricordati tutti gli altri 364 giorni dell’anno”

0
352

In occasione della Giornata mondiale sulla Sindrome di Down, oggi 21 marzo 2021, le persone con sindrome di Down e i familiari afferenti ad Anffas hanno inviato una lettera al ministro per le Disabilità, Erika Stefani.

“Noi esistiamo sempre, non solo il 21 marzo 2021: forse sarebbe meglio essere dimenticati per un giorno e ricordati invece tutti gli altri 364 giorni dell’anno”.
“Una lettera – spiega l’Anffas – scritta in linguaggio facile da leggere (strumento che consente alle persone con disabilità intellettive e disturbi del neurosviluppo di avere e realizzare informazioni accessibili) che contiene le speranze, le paure e le aspettative delle migliaia di persone con sindrome di Down e dei loro familiari” che fanno parte dell’associazione e che hanno vissuto a causa della pandemia in corso dei “momenti terribili che purtroppo ancora sembrano non avere fine”.
Vengono menzionati diritti negati, offese, carenza o mancanza di servizi sanitari e riabilitativi, difficoltà di inclusione scolastica e inserimento lavorativo, vaccinazioni ancora non garantite: in sostanza, viene sottolineato come “il concetto di ‘persona al centro di tutto’ sia ancora molto lontano dall’essere effettivo nella nostra società”.

“Questa lettera è un vero e proprio appello”, dichiara il presidente nazionale di Anffas, Roberto Speziale. “Chiedere di non essere ricordati in un giorno che universalmente è riconosciuto come il loro”, aggiunge il presidente di Anffas, “indica che le persone con sindrome di Down sono davvero stanche di non vedere rispettati i propri diritti e oggi lo possono dire dalla loro diretta voce”. “Non vogliamo più essere spettatori ma protagonisti attivi”, ed “è compito dello Stato e responsabilità delle comunità rimuovere le barriere alla partecipazione e garantire pieni diritti e pari opportunità”, conclude Speziale: “l’auspicio è che il ministro Stefani faccia proprio questo appello e ci aiuti a raggiungere tali obiettivi”.