Foggia non vince pur dominando la Juve Stabia

0
46
Foggia vs Juve Stabia
Foggia vs Juve Stabia 1-1

Risultato finale: Foggia 1 Juve Stabia 1

Reti: 23 pt Panico, 18’ st Nicoletti

Foggia (4-3-3): Alastra; Nicoletti, Sciacca, Garattoni, Girasole; Gallo, Petermann, Rocca; Merola, Ferrante, Curcio.

A disposizione: Volpe, Markic, Di Pasquale, Merkaj, Vigolo, Garofalo, Di Jenno, Ballarini, Tuzzo, Di Grazia

Allenatore: Zdenek ZEMAN

Juve Stabia: (4-2-3-1): Sarri; Rizzi, Schiavi, Tonucci, Donati; Altobelli, Stoppa; Stoppa, Berardocco.

Cinaglia, Bencivenga; Panico,

A disposizione: Lazzari, Maresca, Davì, Scaccabarozzi, Squizzato, Della Pietra, Lipari, Troest, Caldore, Esposito, Evacuo

Aribtro: Francesco LUCIANI (Roma):

Assistenti: Marco CERILLI (Latina); Veronica VETTOREL (Latina)

4° Ufficiale: Gabriele SCATENA (Avezzano) 

Ammoniti: Cinaglia, Stoppa

Espulsi:

Extra Time 2/5

Primo tempo:

La cronaca

15 F Petermann strappa palla al centro del campo e lancia profondo sulla corsa di Merola che perde l’attimo per crossa e calcia sul primo palo. Sarri mette in angolo.

16 F Merola si accentra e prepara il tiro dalla lunetta. Sarri è sulla palla, para a terra.

23 J Panico sfugge ai difensori avversari e approfitta di un suggerimento che gli permette di calciatore decentrato. Palla forte e radente, Alastra non c’arrivo. 0-1

25 F Angolo di Nicoletti, Merola anticipa di testa. Palla sbatte contro l’incrocio ed esce. Ripresa di Merola che salto un difensore e calcia su Sarri che, ben piazzato, respinge.

34 Ferrante vince in contrasto con Tonucci e serve a Curcio che da buona posizione apre troppo il piatto, palla alta, fuori.

37 J A Ammonito Cinaglia

46 F Angolo di Curci sulla respinta della difesa, Nicoletti controlla e calcia a rete. Sarri para in due tempi.

Secondo tempo

5 F Petermann recupera palla sull’esterno, basso per Merola che prolunga per Ferrante, perde l’attimo, conclusione murata.

13 J esce 5 entra 8 Scaccabarozzi,

18 F Nicoletti inventa una un eurogollll. Dai 30 metri incrocia nell’angolo opposto. Sarri non può nulla 1-1

19 F escono 4 Gallo 9 Ferrante entrano 24 Ballarini 28 Di Grazia;

16 J escono 14 Berardocco 10 Bentivegna entrano 16 Squizzato 32 Evacuo

28 J A Ammonito 7 Stoppa

39 J escono 7 Stoppa 21 Cinaglia entrano 20 Troest 24 Caldore   

40 F esce Merola entra Merkaj

Commento alla gara.

Il Foggia gioca una buona gara, schiaccia l’avversario nella propria metà campo, ma rischia di perdere. Il pari arriva da un eurogol dalla distanza di Nicoletti.

Meglio il primo tempo per azioni pericolosi e profondità.

La svista in difesa porta le vespe in vantaggio.

La reazione di Rocca e compagni non basta per raggiungere il pari. Merola è sfortunato sul palo di testa e poco freddo sulla conclusione seguente.

Sui piedi di Curcio un’azione che l’esperto attaccante poteva chiudere meglio.

Nella ripresa Novellino abbassa ancora la propria squadra.

Il Foggia fatica a trovare varchi nell’affollata difesa campana.

L’eurogol di Nicoletti fa esplodere lo Zaccheria che chiede il sorpasso.

I tentativi sugli esterni e le insistenti penetrazioni centrali non sortiscono effetti positivi. L’ex Tonucci tengono fino alla fine portando a casa un pari meritato solo per l’organizzata fase difensiva.

Zeman dirà che i centrocampisti hanno tenuto troppo la palla lasciando intendere che questo ha dato tempo agli avversari per chiudere le offensive foggiane.

Intanto la classifica langue ed aumenta la distanza dalle prime.

Mercoledì si va ad Andria per vincere.