AMMINISTRATIVE MANFREDONIA, CENTROSINISTRA VERSO LE PRIMARIE

0
328

Gianni Rotice si candiderà a sindaco di Manfredonia, ma non sarà sostenuto dall’ex sindaco Angelo Riccardi. Il principale sponsor dell’ex numero uno degli industriali di Capitanata è il forzista Giandiego Gatta che sta lavorando per proporre Rotice unico candidato del centrodestra unito. Forza Italia non ha posto nessun veto, anche a livello provinciale, Fratelli d’Italia e Lega tentennano, ma davanti ad ordini dall’alto cederanno.

La Lega ha perso Cristiano Romani che si è dimesso da segretario cittadino forse perché indispettito dalla proposta del Carroccio di candidare l’ex sindaco, ormai ultra settantenne, Matteo Quitadamo.

Sul fronte centrosinistra la situazione è ancora ingarbugliata. Il Pd ha ritirato il simbolo e con Sinistra Italiana e Rifondazione Comunista daranno vita ad una civica di sinistra. Poi tutti gli ormai ex dem, ognuno con un movimento cittadino: Molo 21 con Giovanni Mansueto, Michelina Quitadamo e Marcello Castigliego; Progetto Popolare di Giuseppe Facciorusso; Puglia Popolare di Lucia Trigiani e Antonio Marinaro; Italia in Comune di Giuseppe La Torre. Tutte queste liste da giorni stanno dialogando con un’altra coalizione composta da Movimento 5 Stelle, EST dell’ex leghista Michele Latorre, lista alla quale potrebbe confluire un altro ex leghista come Romani, e Manfredonia Nuova di Italo Magno.

I bene informati dicono che l’accordo è vicino e già nella prossima settimana potrebbe essere ufficializzato. Subito dopo il nome del candidato sindaco della mega coalizione di centrosinistra. Non è assolutamente da escludere che la scelta del nome potrebbe passare dalle primarie, anche perché i nomi che si fanno aumentano giorno dopo giorno.

Molo 21 ha proposto il giovane avvocato Giovanni Mansueto, Il Movimento 5 Stelle, Raffaele Fatone, e poi c’è anche Italo Magno di Manfredonia Nuova. Altri se ne potrebbero aggiungere. Ecco perché le primarie sono sempre più vicine.
Al momento senza apparentamenti la lista CON di Angelo Riccardi che è decisa a candidare la sua coordinatrice, Maria Teresa Valente, e Azione che punta su un gruppo di giovani professionisti come Antonio De Michele, Patrizia Salvetti e Tommaso Rinaldi.

A proposito di CON, il centrosinistra potrebbe accettare anche un eventuale ingresso in coalizione ma ad un solo patto: senza l’ex sindaco Riccardi. Infine AGIAMO del parlamentare ex 5 Stelle Antonio Tasso, deciso ad andare avanti da solo con un proprio candidato.