Avv. Cocchini: “Avere il vaccino inoculato è una botta di culo altro che prova di coraggio”

0
367

L’avv. Andrea Cocchini, presidente Aiga di Pescara, in un post Facebook di questa mattina, esprime il suo punto di vista in merito ai vaccini, alle foto dell’avvenuta vaccinazione e alla lentezza della campagna vaccinale in Italia.

“VACCINI : leggo e vedo moltissimi di voi pubblicare la foto dell’avvenuta vaccinazione oppure, nell’immagine del profilo, la fotina tanto carina con la scritta io mi vaccino. Partiamo da un presupposto: qua ci vogliamo vaccinare tutti sia chiaro nessuno escluso! Non posso negare di provare un senso di paura quando penso che i miei genitori entrambi ultra settantacinquenni ed entrambi con acciacchi che potrebbero risultare fatali in caso di infezione, ancora nemmeno vengono chiamati. Una mia cara amica ha i genitori ultra ottantenni che nel giro di pochi giorni sono finiti in ospedale in fin di vita perché hanno contratto il virus e non erano ancora stati vaccinati. Con questo post non voglio attaccare né le autorità locali tantomeno quelle nazionali; sicuramente però qualcosa va fatto perché questa lentezza sta facendo morire tanta, troppa gente. In ultimo, non me ne vogliano i miei amici che si sono vaccinati, quando postate la vostra foto non scrivete che è un atto di coraggio; secondo me è una botta di culo avere il vaccino inoculato e non una prova di coraggio.