Con il remix di ‘Se avessi te’ la violinista H.E.R. batte il tasto sui diritti Lgbt

0
244

A quindici anni di distanza dal successo di ‘Mater natura’, opera prima del regista partenopeo, Massimo Andrei, esce per Joseba Publishing – da oggi in tutti gli store digitali – ‘Se avessi te’ in versione remix: il brano della violinista H.E.R., colonna sonora del pluripremiato film a tematica Lgbt presentato al Festival di Venezia nel 2005 (dove, tra l’altro, vinse la Settimana Internazionale della Critica).

Abbandonate le più raffinate sonorità pop della versione originaria, ecco che arriva una sferzata marcatamente elettronica a dare alla canzone ‘Se avessi te’ una veste più grintosa, grazie al contributo di due producer, Giovanni La Tosa e Eugene (Eugenio Valente). Gli stessi che al momento sono all’opera anche per la realizzazione di un più ampio progetto di cui il brano è un primo importante tassello: una serie di riedizioni dei più grandi successi di H.E.R. che andranno a comporre un mini Ep dal titolo ‘Macchina per canzoni’, in uscita entro la fine dell’anno per Joseba Publishing diretta da Gianni Testa.

Il videoclip di ‘Se avessi te’, invece, sarà disponibile su Youtube a partire da venerdì 30 luglio. Dice H.E.R. a proposito di ‘Mater natura’: “È stato forse il primo film che ha cercato con la sua forza poetica una legittimazione nel mondo rispetto alla condizione transgender… Ora serve solo una legge!”. Il Ddl Zan entra nella musica. Fonte Adnkronos