Donatori di sangue trascurati all’ospedale di Manfredonia: colazione al risparmio

0
464

In questi giorni abbiamo raccolto alcune segnalazioni da parte di donatori del Centro Trasfusionale di Manfredonia che lamentano una mancanza di attenzione e di rispetto da parte della direzione generale dell’Asl nei loro confronti.

Qualche anno fa, infatti, l’attenzione al donatore era molto più alta, soprattutto in relazione alla possibilità di poter consumare  una colazione al bar attraverso un buono offerto dall’azienda sanitaria. Da più di tre anni a questa parte e senza una logica motivazione ma sicuramente per risparmiare, ai donatori non viene più rilasciato il buono ma bensì viene offerta una colazione poco salutare in quanto il croissant è ricco di emulsionanti, olio di palma e conservanti e lo stesso discorso vale per il succo di frutta che di frutta ha meno del 40%. Insomma pare davvero un controsenso, in quanto un obiettivo della sanità pubblica dovrebbe essere proprio quello di promuovere una corretta e sana alimentazione.

I donatori che ci hanno contattato, si sentono trascurati da questo tipo di gestione, a loro dire superficiale, soprattutto perché compiuta nei confronti di chi dona sé stesso per il prossimo e dunque meritevole di più dignitoso trattamento e chiedono di poter ritornare ad usufruire, come in passato, del buono da consumare al bar.

 SCT Rete Smash