La carica dei 70mila

La carica dei 70mila, ma al cenone non si rinuncia

0
344

Al Cenone non si rinuncia!
Grande fuga verso il Sud, tranne in Abruzzo che resta zona rossa.
70mila agenti impegnati nei controlli per gli spostamenti per il Natale e intanto
Ferrovie dello Stato e compagnie di autobus annunciano che i posti a disposizione sono vicini al sold out per la settimana prima di Natale.
Così che il Viminale ha annunciato controlli a tappeto in tutta Italia per evitare il temuto “ritorno al sud” in vista del Natale in tempi di pandemia. Ma nè gli annunci, le forti raccomandazioni, le istruzioni d’uso e percorso per le vacanze che quest’anno dovrebbero essere davvero intelligenti sembrano aver centrato l’obiettivo. Nessun consiglio per le feste in sicurezza, evidentemente, riesce a battere la voglia di passare la notte del 24 dicembre a tavola con i propri cari e salutare il nuovo anno con il consueto cenone intorno al focolaio della casa natale. A poche ore dal nuovo Dpcm natalizio l’assalto ai treni e ai bus c’è già stato. Per ora naturalmente solo sulla carta, quella dei biglietti prenotati per i treni ad alta velocità e dei bus Flixbus.
Resta comunque confermato il divieto di spostarsi fra le regioni e i comuni nei giorni di festa, ma come sempre fatta la legge trovato l’inganno, sono pronte giá autocertificazioni ad hoc.
Ricordiamoci che il massimo rigore nel rispetto delle regole salvaguardia la salute dei nostri cari e la nostra.

new