Mamme rubano al supermercato per sfamare i figli, una di loro: “Non siamo ladre”

0
492

Avevano rubato in un supermercato  di Livorno per sfamare i loro figli e prima di farlo avevano anche avvertito il Comune al quale chiedono aiuti e sostegni. Sono un gruppo di mamme che, a distanza di qualche settimana da quanto accaduto, parlano ai microfoni di “Mattino Cinque“. “Non siamo delle ladre“, dice una di loro a nome di tutte. Simona spiega le ragioni del gesto: “Il nostro voleva essere un messaggio”, racconta la donna che ha perso il lavoro durante la prima ondata di Covid e adesso è rimasta senza soldi. 

“In 48 anni ho sempre lavorato, fare un gesto come il nostro è umiliante – continua Simona – dopo un anno che subiamo umiliazioni“. “Non siamo qui con le mani in mano a pensare che il Comune ci debba aiutare”, dichiara Simona che sostiene, insieme alle altre mamme, di non aver avuto abbastanza sostegno. ANSA