Perquisita casa del sindaco dimissionario di Foggia e sequestrati cellulari del leghista Landella e di sua moglie

0
257

Nel corso di una perquisizione a casa del sindaco dimissionario di Foggia Franco Landella (Lega), avvenuta sabato primo maggio, la polizia ha sequestrato i telefoni cellulari del primo cittadino e di sua moglie, oltre ad alcuni documenti. E’ quanto apprende l’ANSA.

Landella ha rimesso ieri il proprio mandato. Complessivamente sono tre i consiglieri di maggioranza arrestati nel Comune di Foggia dove è al lavoro anche una commissione del Viminale per verificare eventuali infiltrazioni della criminalità. (ANSA).