Poliziotto libero dal servizio si arrampica sul tetto per domare un incendio: “In quella casa c’erano anche bambini, dovevo intervenire”

0
416

Poliziotto libero dal servizio si arrampica sul tetto per domare un incendio: “In quella casa c’erano anche bambini, dovevo intervenire”

L’agente ha visto il fumo ed è subito intervenuto,

umo e grida di aiuto, sabato pomeriggio tragedia sfiorata nel complesso residenziale Borgo dei Pini ad Adelfia.

“Ho sentito gridare dalla casa accanto e subito sono salito sul tetto della mansarda per capire cosa stava succedendo”, così parla l’agente della polizia di Stato dopo l’accaduto.

Il poliziotto libero dal servizio, si trovava ad Adelfia, nella sua abitazione all’interno del complesso residenziale. ”Sentivo gridare, poi mi sono accorto dell’incendio che stava divampando nella casa accanto. Sono salito sul terrazzo a piedi nudi, così come mi trovavo in quel momento. Ho visto il fumo e poi le fiamme, la situazione stava peggiorando. Dovevo intervenire. Ho messo in sicurezza le persone che erano lì, tra cui dei bambini, e ho chiamato i vigili del fuoco”, afferma l’agente.
Poi il poliziotto ha cominciato a tenere sotto controllo le fiamme con i mezzi che aveva a disposizione: ”Riempivo d’acqua l’unico secchio che avevo con me e lo buttavo sulle fiamme, nel frattempo usavo un tubo collegato ad una presa d’acqua, creando una sorta di idrante”. 

Il suo tempestivo intervento è stato fondamentale per impedire all’incendio di propagarsi verso altre abitazioni. Sono poi sopraggiunti i pompieri che hanno continuato la messa in sicurezza dell’abitazione e tenuto sotto controllo la situazione. Bari Today