Puglia, focolaio Covid durante un funerale: contagiati i familiari del defunto

0
554

Un focolaio di Coronavirus è scoppiato a Collepasso, in provincia di Lecce, in seguito a un funerale celebrato lo scorso 6 dicembre. A distanza di alcuni giorni è venuto fuori che molti familiari del defunto, dopo essersi riuniti per il funerale, sono risultati positivi al Covid.

Nello specifico, la moglie del defunto è stata ricoverata in ospedale, mentre il figlio, il fratello e le cognate dell’uomo hanno avuto esito positivo al tampone e sono in isolamento, sebbene con sintomi più lievi e non tali da richiedere il ricovero in ospedale.

Da qui la necessità da parte del Sindaco di varare un’ordinanza più restrittiva per la celebrazione dei funerali. “Dai dati ufficiali recentemente pervenuti – ha scritto il sindaco in un post su Facebook – emerge che la maggiore diffusione del contagio deriva dagli incontri in occasione delle visite effettuate nelle abitazioni dei defunti e durante la veglia della salma prima di dare corso alle operazioni liturgiche in chiesa e di sepoltura in cimitero. Stop quindi ai cortei funebri a piedi e ad altre cerimonie nell’abitazione del defunto.”

Inoltre aggiunge il sindaco: “Prima della celebrazione in chiesa e al termine dei riti di commiato, si deve rispettare l’obbligo per i presenti di non sostare sul sagrato e di recarsi immediatamente al cimitero in automobile. Il custode del cimitero, in occasione dell’entrata dei feretri per le conseguenti operazioni di seppellimento, dovrà consentire l’ingresso nel Cimitero Comunale ai soli parenti più prossimi del defunto ed in maniera contingentata nel numero e nel tempo”.

Secondo quanto emerso, al funerale del 6 dicembre avrebbero partecipato conoscenti del defunto che risiedono in comuni vicini a Collepasso. La circostanza avrebbe favorito il contagio e la successiva diffusione del virus anche in altre cittadine del Salento.