Ragusa, bambini tagliano le orecchie a un cane randagio: è vivo per miracolo

0
230

Identificati i responsabili grazie a un passante che ha assistito all’accaduto: hanno tra i nove e i dieci anni. Il cucciolo ora sta bene: “E’ stato coraggioso – dicono i medici – lo abbiamo chiamato Leone”.

Tagliare le orecchie ai cani randagi, magari come passatempo. E’ quanto accaduto ad Acate, nel Ragusano, dove un gruppetto di bambini è stato sorpreso a mutilare un cucciolo, probabilmente per gioco: solo grazie all’intervento tempestivo di un passante l’animale è stato salvato in extremis e i responsabili sono stati identificati. Tutti minorenni, tutti tra i nove e i dieci anni.  

I bambini, secondo la ricostruzione del quotidiano locale Ragusa Oggi,  mentre giocavano in strada, in un quartiere popolare di Acate, hanno preso di mira una cucciolata di randagi e, armati di coltelli e forbici, si sono fatti avanti. L’obiettivo era tagliare le orecchie dei piccoli e, almeno con uno, ci sono riusciti.

Fortunatamente un ragazzo che passava di lì in quel preciso momento si è accorto dell’accaduto e ha subito chiamato i soccorsi: il cucciolo mutilato viene portato immediatamente dal veterinario, mentre i bambini vengono identificati. Ora è salvo: “È stato coraggioso –  hanno fatto sapere i medici –  tanto coraggioso che è stato ribattezzato Leone”. TGCOM24