Rimini, bambina ferita da una razza finisce in ospedale

0
326

Misano (Rimini) L’incontro ravvicinato con una razza è costato cara una bambina di circa 10 anni residente in provincia. L’animale acquatico, con la sua lunga coda dotata di aculei pungenti, ha infatti provocato una ferita al piede della piccola, che è stata costretta a ricorrere alle cure dei sanitari e successivamente è stata trasportata all’ospedale Ceccarini di Riccione.

L’episodio, da quanto riportato da Il Resto del Carlino, è avvenuto nel pomeriggio di giovedì a Misano, non troppo distante dalla riva, dove gli scogli sono molti vicini all’arenile e l’acqua è profonda appena pochi centimetri. La bimba stava sguazzando e giocando tranquillamente, e probabilmente non si era accorta della razza che stava nuotando da quelle parti. “A un certo punto – racconta una testimone che si trovava a passare di lì – ho sentito un urlo di dolore fortissimo. Quando mi sono voltata, ho visto una bambina in lacrime che gridava e chiedeva aiuto. I genitori sono subito corsi da lei e pochi secondi dopo è arrivato anche lo staff della spiaggia. La bimba era stata ferita al piede e perdeva molto sangue.

Per fortuna alla fine sono riusciti a stabilizzarla e a portarla via in ambulanza. Lì per lì c’è stato un momento di panico tra i bagnanti, che si sono fiondati fuori dall’acqua per paura di essere punti anche loro dalla razza. L’animale, nel frattempo, non si è allontanato troppo dalla riva, tant’è che qualcuno è anche riuscito a fotografarlo”. Decisivo è stato l’intervento dei marinai di salvataggio e dello staff dello stabilimento balneare misanese.

Dopo aver prestato alla piccola i primi soccorsi e rassicurato i genitori, letteralmente terrorizzati, hanno provveduto a suturare la lacerazione causata dalla coda della razza. Nel frattempo il personale ha contattato, come da procedura, il 118, che è accorso sul posto con un’ambulanza. I sanitari, dopo aver visitato la piccola e aver stabilizzato le sue condizioni, hanno ritenuto necessario portarla all’ospedale Ceccarini di Riccione. La ferita non sarebbe molto profonda, anche se è stato necessario applicare dei punti di sutura.

Al momento le sue condizioni risultano essere stabili. Tutto sommato se l’è cavata con poco, considerando che alcune specie di razze presentano aculei velenosi, che possono causare reazioni particolarmente gravi specialmente nei bambini o soggetti fragili, fino ad arrivare in alcuni casi alla paralisi temporanea.