San Severo: sparatoria nella notte durante i festeggiamenti, ucciso pregiudicato

0
315

Ieri notte durante i festeggiamenti per la vittoria della nazionale italiana all’Europeo 2020, è stato ucciso a colpi di arma da fuoco, in viale Matteotti, il pregiudicato 32enne, Matteo Anastasio.

Anastasio era in strada con il suo scooter insieme al nipote di 10 anni e stava partecipando ai festeggiamenti per la vittoria dell’Italia, quando due persone, non ancora identificate e con caschi integrali, su di una moto, hanno aperto il fuoco. Il 32enne sarebbe stato colpito da numerosi colpi di pistola di cui, secondo le prime ricostruzioni, quelli al collo e alla testa sarebbero risultati fatali.

Il nipote che era con lui sullo scooter è rimasto ferito a causa della caduta dal mezzo in corsa, ma non sarebbe grave.

La vittima era una vecchia conoscenza delle forze dell’ordine. Nel 2015 aveva preso parte all’omicidio del boss di San Severo, Giuseppe Bonaventura e nel 2017 fu ucciso in un agguato, il fratello Giuseppe Anastasio, condannato per omicidio preterintenzionale.

Sul caso indagano ora i carabinieri e la polizia, che non escludono la pista del regolamento di conti.