Foggia.Scambi di coppia in hotel, poi l’amante si invaghisce di lei e inizia a perseguitarla. Scatta il processo per stalking

0
282

Incontri a tre in hotel dopo aver chattato su un sito riservato agli scambi di coppia. E un imprenditore, residente in un comune del basso Salento, è finito sotto inchiesta per stalking ai danni di una professionista di Foggia dopo alcuni incontri a luci rosse con la donna e il marito. Dopo gli appuntamenti si sarebbe invaghito a tal punto da molestare, minacciare e importunare l’amante a più riprese. Una ricostruzione di parte che, a breve, potrebbe essere smentita con retroscena imbarazzanti. Il giro è molto grosso. Nel corso degli accertamenti (perizie, consulenze e video) sono emersi decine e decine di incontri tra coppie facoltose alla ricerca di un’emozione sotto le lenzuola per rinverdire i legami sentimentali.

Come accaduto a una coppia di professionisti residenti nel capoluogo dauno. Su un sito specializzato negli scambi di coppia si sono imbattuti in un imprenditore salentino. Avviati i contatti il terzetto approfondisce la conoscenza. Qualche telefonata per approcciare e poi i primi incontri a tre. Avvenuti in gran segreto in un hotel di Foggia dove l’imprenditore salentino arriva per gli appuntamenti con la coppia. In altri casi sono i professionisti foggiani a raggiungere il Salento.

In questa storia, però, c’è un momento spartiacque. Coincide con il momento in cui l’amante inizia a manifestare un interesse sempre maggiore per la donna. “Vediamoci da soli, senza tuo marito” dice l’uomo alla donna. E per un certo periodo i due amanti si incontrano clandestinamente. In hotel, a Foggia; in altre occasioni circa 350 chilometri più giù. La donna sembra anche molto presa da questa storia nata su internet, sbocciata in una stanza d’albergo e alimentata con incontri riservati. E decide anche di separarsi dal marito per vivere la love story alla luce del sole. Salvo poi fare un passo indietro. La professionista non se la sente di abbandonare il tetto coniugale e torna sui suoi passi.

L’amante, invece, si sente tradito e perde la testa. E inizia a molestare la donna, secondo una versione di parte. Pedina la coppia. Nei centri commerciali, nei ristoranti, persino nei supermercati. Importuna l’ex amante anche sotto casa nonostante la donna avesse chiaramente fatto capire di voler troncare la relazione bloccando il telefonino dell’imprenditore salentino. Perché sul cellulare della donna arrivavano continue telefonate e decine e decine di messaggi in cui il salentino impreca nei confronti della coppia con messaggi ambigui.

La donna sarebbe rimasta in una sorta di limbo tra le intimidazioni dell’ex amante e la voglia di riconquistare la serenità in casa. Una situazione estremamente complessa perché l’imprenditore la incalza ripetutamente: “Continuiamoci a vedere se non vuoi che racconti a tuo marito della nostra relazione”.

Inevitabilmente la coppia foggiana è costretta a modificare le proprie abitudini di vita per paura di subire ritorsioni. E nel 2019 la donna si presenta presso gli uffici della Questura di Foggia per sporgere denuncia. Gli agenti della squadra mobile del capoluogo dauno, specializzati nei reati contro la persona e i minori, avviano le indagini. L’imprenditore salentino, però, non ci sta. Non vuole passare per uno stalker. E nel corso dell’udienza preliminare fissata a luglio, è pronto per dimostrare come il rapporto con la donna si fosse consolidato nel tempo senza mai forzare alcuna situazione. (fonte corrieresalentino.it)