Scuole, Ddi fino al 14 marzo: in nottata nuova ordinanza Regione Puglia: superata sospensiva Tar

0
1061

Il giudice: ordinanza non coerente con la classificazione della Puglia in zona gialla. Il Governatore: correggo il tiro ma non posso consentire un’invasione a scuola.

Il governatore della Puglia Michele Emiliano ha emanato una nuova ordinanza e lo ha fatto ieri era poco prima della mezzanotte, dopo che i giudici del Tar avevano bocciato, su ricorso del Codacons Lecce, la sua precedente ordinanza emanata lo scorso fine settimana che disponeva la Dad (Didattica a distanza) al 100% in tutte le scuole di ogni ordine e grado, dal 22 febbraio al 5 febbraio.

Ieri sera, come detto, Michele Emiliano ha corretto il tiro attraverso una nuova ordinanza valida da oggi al 14 marzo, che ripropone la Ddi (didattica digitale integrata), ma con due novità significative: il prolungamento della durata fino al 14 marzo; la possibilità per le famiglie di richiedere la didattica in presenza presso le scuole dell’infanzia e del ciclo primario, dove è stata rimossa la soglia del 50 percento della popolazione studentesca per classe. Tale limite rimane invece nelle scuole superiori.

Qui il testo della nuova ordinanza, la n.58